•  

 

5x1000: quanti non donano e perché è importante donare

AIL, Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma

Secondo quanto emerge dai dati di un’indagine effettuata da Doxa, ad oggi, un cittadino su due non devolve il 5x1000. Questa informazione può sembrare marginale, ma è fondamentale per comprendere perché è importante donare. “Non me lo posso permettere”, “Non mi fido, non posso verificarne l’utilizzo”, sono queste alcune delle risposte fornite relative alla stessa indagine dedicata ai comportamenti di donazione della popolazione italiana. Un altro esempio che faccia comprendere immediatamente quanto poco si sappia sulle donazioni è quello relativo al disallineamento. Andando a vedere nel dettaglio, 8 italiani su 10 dichiarano di conoscere sia il 5×1000 che l’8×1000. Tuttavia, c’è un disallineamento tra notorietà (intesa come consapevolezza di queste misure fiscali e del loro funzionamento) e firma. Infatti, soltanto 4 italiani su 10 dichiarano di aver firmato l’5×1000 nel 2019. Da tutto ciò nasce la necessità di prendere informazioni da fonti autorevoli e scientifiche, poiché certi luoghi comuni radicati con il passaparola diventano dannosi, per gli altri e per noi stessi. Il 5x1000 infatti non costa nulla ma è una risorsa fondamentale per le associazioni del Terzo Settore. Rimanendo nel nostro ambito di competenza, AIL grazie a questi contributi, riesce ogni anno a donare a migliaia di malati una speranza, sostenendo la ricerca scientifica, i centri ematologici e l’assistenza ai pazienti in tutta Italia. Il tutto garantendo la massima trasparenza nell’utilizzo dei fondi.

5x1000: informazioni e chiarimenti

Con la Legge finanziaria per il 2006 (Legge 23 dicembre 2005, n. 266, articolo 1, commi 337 e ss.), è stata introdotta la possibilità per il contribuente di devolvere il 5 per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche a soggetti che operano in settori di riconosciuto interesse pubblico per finalità di utilità sociale. Attraverso questo articolo vogliamo divulgare alcune informazioni che facciano un po’ di chiarezza intorno a questo tema, perché il problema della poca informazione sul cinque per mille si rileva un fattore molto importante. Ancora oggi molti non sanno che il 5x1000 non sostituisce né l’8x1000 né il 2x1000 e che, se non destinato, è trattenuto dallo Stato. Recentemente, le risorse finanziarie destinate alla distribuzione dei contributi derivanti dal 5 per mille sono state stabilizzate. Ai sensi di quanto previsto dalla Legge, infatti è stato emanato un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per aggiornare e razionalizzare la disciplina con particolare riferimento all'erogazione, rendicontazione e trasparenza dei contributi riconosciuti agli enti beneficiari.

Destinazione

I contribuenti possono destinare la quota del 5 per mille dell'Irpef a soggetti operanti nei seguenti settori:

  • volontariato (competente il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese);
  • ricerca scientifica e universitaria (competente il Ministero dell’Istruzione);
  • ricerca sanitaria (competente il Ministero della Salute); 
  • politiche sociali perseguite dai Comuni (competente il Ministero dell’Interno);
  • attività sportive a carattere dilettantistico (competente la Presidenza del Consiglio dei Ministri con il supporto del CONI, salvo per gli anni 2006 e 2007);
  • attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici (competente il Ministero per i Beni e le Attività Culturali - attività introdotta dall'anno 2012 con la legge 15 luglio 2011, n. 111).

Alla luce di questi dati speriamo che il nostro articolo sia stato utile per comprendere le finalità di tali donazioni e l’importanza di devolvere il 5x1000 in maniera utile ed efficace. AIL è tra le associazioni che ogni giorno si dedicano con impegno e amore verso coloro che più ne hanno bisogno ed è per questo che ti invitiamo a conoscere meglio le nostre attività e la raccogliere informazioni sulle nostre iniziative.

 

SCOPRI COME AIL IMPIEGA IL 5X1000

 

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne (ad es. social bookmarks). Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Leggi l'informativa completa